– SERVIZI –

VANTAGGI della cessione del quinto:

VANTAGGI cessione del quinto

Non sono necessari garanti, fideiussioni o ipoteche poiché la garanzia principale è costituita dallo stipendio o dalla pensione.

La rata viene trattenuta sugli emolumenti mensili dal Datore di lavoro/Ente di Previdenza e da questi versata direttamente alla società finanziaria per rimborsare il prestito: il dipendente/pensionato risulta così sollevato da ulteriori oneri postali o bancari per la restituzione rateale del finanziamento.

La dilazione del rimborso può arrivare fino a 120 rate mensili (10 anni).

La rata costante ed il tasso fisso per l’intera durata del prestito, conferiscono assoluta certezza al piano di rimborso.

La copertura assicurativa, obbligatoria per legge, contro il rischio vita ed il rischio impiego – quest’ultimo solo per i dipendenti – attribuisce un’ulteriore garanzia al prestito.

CESSIONE DEL QUINTO
AI PENSIONATI

CESSIONE DEL QUINTO AI PENSIONATI

Tutte le persone che godono della pensione di anzianità possono stipulare un contratto di cessione del quinto.
Ne sono esclusi quelli che ricevono una pensione di invalidità, assegni sociali e coloro che hanno una pensione con un importo inferiore ai 600 euro.
Requisiti cessione del quinto: dipendenti pubblici Possono accedere alla cessione del quinto dello stipendio tutti i dipendenti pubblici. Per loro, l’unico requisito richiesto, è avere un buon Coefficiente Assicurativo, cioè un numero determinato dalla propria azienda, con il quale è possibile aumentare il TFR accantonato, al fine di ottenere il montante massimo finanziabile.

CESSIONE DEL QUINTO
AI DIPENDENTI

CESSIONE DEL QUINTO AI DIPENDENTI

I dipendenti statali, pubblici, degli enti locali, di aziende private,hanno la possibilità di ottenere un finanziamento la cui restituzione si effettua con trattenuta diretta sulla retribuzione . Tale trattenuta non può, per legge, superare la quinta parte dello stipendio mensile. Da qui la denominazione Cessione del Quinto dello Stipendio.
Fra le diverse particolarità, questo finanziamento ha la caratteristica peculiare di limitare l’indebitamento (misura massima della rata rispetto al reddito) e comprende, a maggior tutela dei lavoratori dipendenti, garanzie assicurative che consentono di non mettere a repentaglio le famiglie quando eventi negativi della vita creano gravi squilibri economici.
Per i dipendenti di aziende private il requisito, che è dunque garanzia per il prestito, è rappresentato dal TFR o il fondo pensionistico. Più è alta la richiesta di prestito più dovrà essere alto l’importo del TFR: quest’ultimo, infatti, non potrà mai essere inferiore alla cifra richiesta in prestito.

Richiedi informazioni sulla Cessione del Quinto.

Mutui

Esistono diverse tipologie di mutui, ognuna adatta a persone ed esigenze differenti.
SINERGY, è pronta a soddisfare qualsiasi tipo di esigenza adatta ad ogni singolo individuo.

MUTUO IPOTECARIO

Il mutuo è un finanziamento a medio-lungo termine(generalmente con durate da 5 a 30 anni , in alcuni casi eccezionali anche a 35 anni), erogato da una banca o da altro intermediario finanziario autorizzato, rimborsabile attraverso pagamenti rateali secondo il piano di ammortamento fissato contrattualmente.

Caratteristiche mutuo ipotecario: l’ipoteca sull’immobile per il quale è stato sottoscritto il mutuo, non è altro che una garanzia a favore della banca che in caso di inadempienza nel rimborso delle rate da da parte del cliente può esercitare un diritto di rivalsa e quindi procedere alla vendita forzata del bene.

Tasso fisso: le quote capitali ed interessi, stabilite nel contratto, rimangono fisse per tutta la durata del mutuo. Il vantaggio è la tranquillità e la certezza di rimborsare una rata fissa per tutta la durata stabilita nel contratto di rimborso delle singole rate,di contro l’istituto applica condizioni più onerose rispetto a quelle del mutuo a tasso variabile.

Tasso variabile: la quota di interessi, in questo caso, può variare rispetto al tasso di partenza, seguendo le oscillazioni di un parametro di riferimento. Il vantaggio è che nella fase iniziale i tassi variabili sono più bassi rispetto a quelli fissi. Il rischio, è l’ aumento dell’importo delle rate. Per ovviare a questo rischio è disponibile il mutuo a Tasso Variabile con CAP che prevede un tetto massimo di tasso che non può essere superato, nonostante l’oscillazione del tasso di interesse.

Tasso misto o ad opzione: le quote di interesse possono passare da fisse a variabili a scadenze prestabilite e a condizioni concordate nell’atto di stipula del contratto. I vantaggi e gli svantaggi sono alternativamente quelli del mutuo a tasso fisso e del mutuo a tasso variabile.

MUTUI DI ACQUISTO 1′ e 2′ CASA

La formula tradizionale di mutuo casa copre fino all’80% del valore dell’immobile. Negli ultimi anni sul mercato sono state, però, presentate nuove offerte come quella del “Mutuo 100” che prevede la copertura del 100% del valore di mercato dell’appartamento, facendo sì che il soggetto richiedente non abbia la necessità di ulteriore liquidità per coprire il capitale restante solitamente pari al 20% del valore di acquisto.
Il beneficiario del mutuo si troverà, infatti, nella maggior parte dei casi, a dover prendere in considerazione non solo la quota restante pari al 20% del valore della casa, ma anche le imposte e le spese accessorie.

Sono diverse le clausole previste in un contratto, quali: costo istruttoria, costo assicurazione, tempi e costi della perizia sull’immobile, modalità di estinzione anticipata. Quando ci rivolgiamo ad una banca o società finanziaria per richiedere un mutuo finalizzato all’acquisto della seconda casa, che solitamente può essere un’abitazione comprata per un investimento o per le vacanze estive ed invernali, non saremo beneficiari di alcuna detrazione fiscale perché in questa circostanza l’immobile viene visto come un acquisto non indispensabile per la quotidianità.

CONSOLIDAMENTO DEBITI

Il mutuo consolidamento debiti è una soluzione di finanziamento che consente di accumulare tutte le rate mensili, ovvero tutti i prestiti in corso, in una sola e unica rata mensile. Con il mutuo consolidamento debiti si estinguono anticipatamente i finanziamenti preesistenti accorpando tutte le rate in una scadenza mensile di importo ridotto.
Con questa tipologia di finanziamento è anche possibile, qualora il soggetto beneficiario del prestito ne abbia bisogno, richiedere della liquidità al di fuori del pagamento delle rate mensili in corso, inserendosi nella categoria del prestito personale non finalizzato, per il quale non è dovuta la produzione di una documentazione che attesti la destinazione del capitale richiesto.

Il mutuo consolidamento debito è anche conosciuto come un mutuo ipotecario in quanto è necessario esibire la garanzia di un bene immobile sul quale l’Istituto creditizio ha la possibilità di rifarsi nel caso di insolvenza del soggetto beneficiario del capitale erogato.
Inoltre, dal momento che con questa tipologia di finanziamento è possibile richiedere una maggiore liquidità, aumentando la durata del contratto, da parte dell’Istituto bancario è necessario avere maggiori garanzie reali.

MUTUO LIQUIDITA’

Questa tipologia di mutuo non prevede vincoli sulla modalità di impiego della somma ottenuta. Il mutuo liquidità può essere richiesto per le motivazioni più svariate, come finanziare l’acquisto di pannelli fotovoltaici per la casa ,, affrontare spese sanitarie non previste così come per qualsiasi esigenza straordinaria di liquidità.
Il mutuo liquidità, però, può essere richiesto solo nel caso in cui si risulta in possesso di una prima casa libera da ipoteca: è necessario infatti porre la propria abitazione a garanzia della somma richiesta come in un normale mutuo casa, oltre a dover dimostrare una solida affidabilità patrimoniale che tuteli la banca erogatrice dai rischi derivanti da una tipologia così particolare di finanziamento.

Il mutuo liquidità, come detto, non prevede infatti la dichiarazione delle finalità e ciò, oltre alle misure precauzionali già descritte, comporta anche una procedura d’istruttoria più rigorosa. L’importo richiedibile con un mutuo liquidità varia in base alla posizione lavorativa del richiedente: un dipendente, può richiedere fino al 70% del valore dell’immobile; un libero professionista, può richiedere al massimo il 50% del valore dell’immobile. Generalmente il richiedente, non deve aver superato il 75° anno d’età allo scadere del mutuo e non deve essere incorso in situazioni controverse quali protesti e pignoramenti.

MUTUO EDILIZIO

Un cliente può scegliere di richiedere un mutuo anche per costruire la prima casa.
In questo caso il finanziamento sarà erogato per la realizzazione di una casa che dovrà essere ubicata su un terreno di proprietà del soggetto richiedente. Il mutuo costruzione casa, rientrando nella tipologia di mutuo prima casa, vanta le stesse agevolazioni fiscali con l’unica differenza per l’erogazione del capitale.

Mentre con il tradizionale mutuo prima casa, il capitale viene versato direttamente sul conto corrente del beneficiario del mutuo in modo che possa saldare il debito con il proprietario dell’immobile, in questo caso il finanziamento viene erogato a seconda dello stato dei lavori e dopo una perizia di un tecnico.

MUTUO RISTRUTTURAZIONE

Prestiti personali Questa tipologia di mutuo è la soluzione di finanziamento utilizzata per far fronte alle spese relative ad interventi di ristrutturazione in casa.
Il capitale massimo erogabile, in questo caso, equivale al valore che l’immobile acquisirà alla fine dell’opera di restyling. Gli interventi possono essere di varia natura, sia solo di carattere estetico che arrivare a comprendere anche costruzioni di strutture ex novo.

Una volta accolta la richiesta, il soggetto beneficiario del mutuo potrà scegliere se ricevere il capitale in un’unica soluzione oppure facendo riferimento allo stato di avanzamento dei lavori (Sal).
Ricapitolando il mutuo ristrutturazione con capitale erogato in una sola soluzione è un finanziamento dedicato a piccoli interventi di manutenzione ordinaria o di ristrutturazione. La cifra massima è di 70.000 euro circa. La soluzione, invece, di erogazione ad avanzamento lavori (SAL) comprende opere di costo superiore ai 70.000 euro.

Scarica PDF

Richiedi informazioni sui Mutui.

Prestiti personali

É un finanziamento concesso da una banca/finanziaria senza una particolare finalitá.

Durata

ha generalmente una durata da 12 a 84 mesi
ma in casi particolari puó avere durate fino a 120 mesi.

Tasso

generalmente fisso con rata fissa per tutta la durata
e viene espresso con i normali indicatori
del T.A.N. (tasso annuo nominale)
e il T.A.E.G.(tasso annuo effettivo globale).

A chi é rivolto

a persone fisiche che dimostrano
percepire un reddito da dipendente pubblico o privato,
a titolari di partita iva, a titolari di quote societarie,
a pensionati.

A chi non é rivolto

a chi intende utilizzare il prestito ai fini d’impresa
o legati alla propria attivitá professionale.

l

Come viene erogato

i metodi tradizionali di erogazione sono il bonifico
o l’assegno circolare

i

Come viene rimborsato

Il rimborso é generalmente mediante metoro RID
direttamente sul conto corrente bancario con cadenza mensile
e con ammortamento alla “francese” con rata determinata
dalla somma di una quota capitale crescente
e una quota interessi decrescente nel tempo.

Chi puó richiedere un prestito personale

tutte le persone di etá compresa tra 18 e 70 anni (anche se sul limite massimo possono esserci eccezioni valutabili in fase di istruttoria) che dispongono di un reddito dimostrabile, che non abbia la presenza di segnalazioni negative nelle banche dati consultate dalle banche in fase di istruttoria. l’affidabilitá creditizia é un altro requisito molto importante nella richiesta di un prestito personale. Essa si basa sostanzialmente sulle banche dati SIC, Sistemi di informazione Creditizia.

Infatti le banche verificano se siamo affidabili facendo riferimento ad eventuali prestiti stipulati in precedenza, quindi se abbiamo rispettato il regolare rimborso delle rate affinché non risulti troppo rischioso l’investimento.

Scarica PDF

Richiedi informazioni sui Prestiti personali.

Sinergy srl

Iscrizione in Oam n. A11058
P.IVA 08589171217

info@sinergygroup.it

Sedi

NAPOLI

Piazza Nazionale, 46
Cap 80143
Tel: 08119370461
Fax:08119370467

GIUGLIANO IN CAMPANIA

Via San Francesco a Patria,49
Cap 80014
Tel/Fax:08150661147

Seguici su:

Privacy Policy
Cookie Policy